Milano: aiuti anticrisi ai negozi in periferia. Il Comune stanzia 3,7 milioni di euro

2021-07-26T11:22:17+02:0026 Luglio 2021 - 11:21|Categorie: Retail|Tag: , , |

Milano – Oltre 3,7 milioni di euro destinati a imprese e negozi posti nelle periferie milanesi. Questo il risultato di un accordo siglato tra il Comune di Milano e la Camera di commercio. Come riferisce La Repubblica Milano, le risorse saranno messe a disposizione delle attività di prossimità milanesi con il bando ‘Prossima impresa 2021’. Il denaro arriverà da fondi ministeriali e andrà a sostegno delle imprese collocate in zone caratterizzate da particolare degrado socio-economico. Ad accedere ai fondi saranno piccole e medie imprese già costituite da almeno 12 mesi e con almeno una vetrina su strada, operanti nel settore del commercio di vicinato, artigianato, somministrazione di alimenti e bevande, servizi alla persona, turismo, cultura e tempo libero. Gli oltre 3,7 milioni di euro permetteranno l’erogazione di contributi a fondo perduto fino al 50% della spesa complessiva, fino a un massimo di 30mila euro. Oltre a un finanziamento a tasso agevolato per l’altro 25% e per un ammontare complessivo non superiore a 60mila euro per ogni singolo progetto. Sarà possibile rendicontare gli investimenti sostenuti dalle imprese a partire dal 1° gennaio 2021 fino a un massimo di 15mila euro. La priorità sarà data a progetti di investimento che riguardano salute e sicurezza di lavoratori e clienti. Ma anche digitalizzazione, sviluppo del commercio elettronico, ampliamento e riorganizzazione delle superfici di vendita, sostenibilità ambientale, progetti per le eccedenze alimentari, di welfare aziendale e di conciliazione vita – lavoro. Premi aggiuntivi saranno conferiti a iniziative proposte da donne imprenditrici.

Torna in cima