Uk: il ‘Dry January’ spinge le vendite di birra analcolica

2022-01-11T09:47:08+02:0011 Gennaio 2022 - 09:47|Categorie: Beverage|Tag: , , , , |

Londra (Regno Unito) – Secondo una ricerca della British Beer & Pub Association (Bbpa), saranno circa 7,8 milioni le birre analcoliche e a bassa gradazione alcolica vendute nel Regno Unito in occasione del ‘Dry January’, un’iniziativa pubblica che esorta le persone ad astenersi dal consumo di alcol per tutto il mese di gennaio. La campagna, ampiamente diffusa nel mondo anglosassone, mira a depurare l’organismo dopo le abbuffate natalizie. Secondo uno studio di Alcohol Change Uk, associazione benefica che intende ridurre i danni causati dall’alcol, circa 8 milioni di britannici rinunceranno agli alcolici per tutto il mese di gennaio (in aumento del 22% rispetto ai 6,5 milioni del 2021). Facendo così la fortuna di birre analcoliche e a bassa gradazione alcolica. Secondo le previsioni delle associazioni di categoria, non saranno consumate nei pub ma verranno acquistate direttamente nei supermercati, andando a incrementare il segmento ‘NoLo’ (No and low alcohol). Il suo valore attuale è di circa 143 milioni di sterline (171,3 milioni di euro circa), come riferito dall’istituto di ricerca Kantar.

Torna in cima