Al via l’export di bresaola e carne bovina italiana a Singapore

Milano – Carni bovine e prodotti a base di carni bovine dall’Italia potranno essere venduti a Singapore. È finalmente giunta a conclusione la trattativa del ministero della Salute con la Singapore Food Agency (Sfa) per l’export verso il paese asiatico. La bresaola si aggiunge al prosciutto crudo, alla mortadella e al prosciutto cotto che le aziende italiane esportano a Singapore già da molti anni e che sono particolarmente apprezzati: nel 2018 le nostre esportazioni di salumi hanno registrato una crescita del 6,7% in volume e del 3,9% in valore, raggiungendo quasi i 2 milioni di euro. “Singapore è una delle città più cosmopolite del mondo e rappresenta un importante hub per il mercato asiatico”, afferma Nicola Levoni, presidente di Assica. “La decisione della Sfa di autorizzare l’importazione di bresaola italiana è un ottimo risultato ma per noi un punto di partenza: dobbiamo ora proseguire nelle trattative per ottenere l’apertura del mercato di Singapore a tutta la gamma dei salumi italiani, inclusi quelli a breve stagionatura come i salami, le coppe e le pancette”.


ARTICOLI CORRELATI