Sto Caricando il contenuto... la velocità dipende dalla connessione utilizzata!

Alimentando

Articolo 62: nessuna proroga in vista

Roma – Poche le speranze di vedere slittare l’entrata in vigore dell’articolo 62, prevista per il prossimo 24 ottobre. Secondo quanto riportato oggi da Il Sole 24 Ore, una dilazione sarebbe ritenuta immotivata negli ambienti ministeriali, anche perché i contenuti del decreto attuativo, non ancora formalizzato, non sono ritenuti tali da stravolgere i fondamenti applicativi della legge. Per quanto riguarda la fatturazione, sarebbe possibile emetterla in forma aggregata e non per ogni singola consegna, così come previsto dalla normativa fiscale, purché si proceda a una distinzione tra prodotti deperibili e non, categorie soggette a diversi regimi di pagamento. Per quanto riguarda le sanzioni, l’Antitrust non ha ancora indicato le linee guida. Questa parte della normativa non dovrebbe, tuttavia, divenire operativa prima della primavera 2013. Sul fronte dei contratti, l’obbligo della firma verrebbe meno nei casi in cui ci sia assoluta certezza su chi ha prodotto il contratto. Ma su questo aspetto pesa il parere del Consiglio di stato, che ha indicato come la mancanza della firma “non appare conforme alla disciplina legislativa generale in materia di forma del contratto, così come ricostruita dall’univoca giurisprudenza”. (PF)