Assocaseari, il punto settimanale sul mercato: in Europa, stabile il prezzo del latte

Cremona – L’analisi degli andamenti della scorsa settimana, a cura di  Assocaseari, mostra un mercato nazionale completamente differente da quello nordeuropeo, con un surplus nell’offerta. In Italia, ancora in calo le quotazioni del parmigiano reggiano. Le incognite legate al Coronavirus. Di seguito il commento integrale, firmato da Emanuela Denti e Lorenzo Petrilli:

  • Nel latte crudo, il bollettino per lo spot è tra 0,39 e 0,40 €/kg, ma si può avere merce a 0,38 €/kg. Stessa cosa per la crema nazionale di qualità, pur essendo il bollettino a 1,68 €/kg si può trovare merce a 1,65 €/kg, forse anche a 1,64 €/kg. Continua invece ad essere molto richiesto il latte scremato i cui prezzi per la merce nazionale oscillano da 0,27 a 0,29-0,30 €/kg. Sul mercato estero, invece, la crema viene trattata a seconda dell’origine da 1,60 fino a 1,70 €/kg per la tedesca. Il latte crudo offerto a 0,42 €/kg e lo scremato offerto a 0,275 €/kg.
  • Sui bollettini del burro, Olanda e Francia restano invariate, rispettivamente a 3,57 e 3,70 €/kg, mentre Kempten, con un ribasso di € 0,04 sia sul minimo che sul massimo, oggi 3,56 e 3,66 €/kg, allinea il prezzo minimo alla media dei prezzi trattati con la Gdo. La media dei tre bollettini è 3,627 €/kg. Sul mercato libero, questa settimana vi è stata più offerta, con burro di siero offerto a 3,45 €/kg con possibilità di trattativa, e burro tedesco offerto a 3,70 €/kg meno trattabile.
  • Questa settimana, i bollettini dei tre principali Paesi danno i prezzi di quasi tutti i prodotti invariati, a esclusione del burro, come detto sopra, e del latte in polvere per uso zootecnico che sul bollettino tedesco registra segna negativo. Tutte le altre tipologie di latte restano invariate, tranne l’intero in polvere sul bollettino olandese in leggero aumento. Gran parte degli operatori ritiene che l’attuale blocco del mercato cinese sia una questione di breve tempo e per questo motivo non ribassa i loro prezzi di offerta, ora intorno a 2.800 €/ton reso Nord Italia. Ciò non toglie, però, che cominci a essere offerto qualche camion di latte scremato in polvere per consegna immediata a prezzi intorno a 2.600 €/ton, e forse meno, sempre reso Nord Italia.
  • Il siero in polvere ha segnato un leggero ribasso per l’uso zootecnico solo sul bollettino olandese, su tutti gli altri bollettini è rimasto invariato. Anzi, sul bollettino francese nessuna variazione rispetto alla settimana precedente, a dimostrazione che il mercato sta cercando di capire non solo cosa succederà in Cina, ma anche quali saranno gli effetti del Coronavirus sia sulla popolazione cinese, sia sull’economia mondiale.
  • Quotazioni medie dei bollettini europei dei formaggi in calo per il gouda a 3,28 €/kg, in aumento per l’emmentaler a 4,41 €/kg e il cheddar a 3,22 €/kg, stabili per l’edamer a 3,25 €/kg. In Italia, in calo il parmigiano reggiano nelle principali Borse Merci.
Tags: ,

ARTICOLI CORRELATI