Aumento prezzi carne suina: Furlotti sospenderà la fornitura di alcune pancette

Medesano (Pr) – Continua la crisi mondiale legata al rialzo del prezzo del suino. Una situazione difficilmente sostenibile per numerose aziende italiane, che cercano di correre ai ripari come possono. Per esempio Furlotti, realtà specializzata nel settore pancette, ha scritto ai clienti che l’azienda si vede costretta “a sospendere l’acquisto di alcune delle materie prime fresche comunemente utilizzate, in particolare quelle più colpite, causa l’eccessiva onerosità dei prezzi”. A metterlo nero su bianco è Alessandro Utini, al timone dell’azienda con la famiglia Furlotti. Utini specifica che la sospensione riguarda la “pancetta degli 20×50 acquistata dalla Germania”, utilizzata per la produzione di “pancetta affumicata Deli, pancetta dolce Deli, pancetta affumicata cotta Degli, pancetta Deli al pepe nero, pancetta Deli al pepe rosso, pancetta Deli a tranci”. Pertanto, si legge, “terminate le scorte che abbiamo in magazzino, le referenze citate verranno sospese dalle vendite fino a nuova comunicazione”. Per i prodotti citati, conclude Utini, “siamo inevitabilmente costretti al venir meno dei nostri reciproci accordi di fornitura”.