Bocciato da un referendum il maxi allevamento di suini a Schivenoglia, nel mantovano

Schivenoglia (Mn) – Semaforo rosso per l’allevamento di 10.600 suini progettato dall’azienda Biopig. A seguito di una petizione firmata da 160 cittadini, è stato indetto un referendum che ha bloccato la proposta. Le votazioni si sono svolte domenica 24 settembre: hanno vinto i no con 332 voti, mentre i sì sono stati 288. “Una battaglia vinta grazie alla sostenibilità dei cittadini e all’impegno dei dirigenti locali del Movimento animalista”, ha dichiarato Michela Vittoria Brambilla, presidente nazionale del Movimento. Sotto accusa sarebbero soprattutto le dimensioni dell’allevamento, giudicato sproporzionato per un paesino di circa mille abitanti.