Brio sempre più leader dell’ortofrutta bio: siglati nuovi accordi con produttori del Sud Italia

Rimini – Il gruppo veronese leader per l’ortofrutta biologica Brio amplia ulteriormente l’offerta di ortofrutta italiana da proporre ai consumatori europei. Firmati importanti accordi a lungo termine con produttori bio concentrati nel Sud Italia, che si distinguono per quanto riguarda la qualità e l’origine del prodotto. “Grazie alle nuove partnership siglate con primarie realtà produttive del Mezzogiorno, Brio potrà raggiungere una posizione di leadership per produzioni strategiche ortofrutticole”, sottolinea il presidente Gianni Amidei. “Il nostro modello di sviluppo, eticamente ed economicamente sostenibile, adottato per affrontare con successo i mercati globali passa quindi attraverso la cooperazione e l’aggregazione di nuovi soci produttori”. Le aziende biologiche interessate sono: dalla Sicilia, Colle D’Oro e Terre del Sud di Ispica (Rg), Agricoop Bio di Avola (Sr) e Kore di Marsala (Tp), che garantiranno un’ampia offerta di ortaggi e frutta siciliana; in Calabria, la cooperativa Osas di Castrovillari (Cs) e I Frutti del Sole di Limbadi (Vv), per produzioni di kiwi, arance, mandarini, clementine e kaki; in Campania, Idea Natura/Aop Armonia di Eboli (Sa) coltiverà lattuga, cavolo rapa, meloni e kiwi.

 

Da sinistra, Tom Fusato, direttore commerciale di Brio e Alce Nero Fresco; Carmelo Calabrese, direttore commerciale OP Colle D’Oro; Gianni Amidei, presidente Brio; Andrea Bertoldi, direttore generale Brio; Cristian Moretti, direttore generale Agrintesa; Paolo Mellone, presidente AOP Armonia.


ARTICOLI CORRELATI