Crisi Ferrarini: il Tribunale convoca i creditori di Vismara il 6 novembre

Reggio Emilia – “Occorre aprire d’ufficio il procedimento per la revoca dell’ammissione al concordato preventivo”. Con questa motivazione la sezione fallimentare del Tribunale di Reggio Emilia ha inviato via pec (leggi qui) – al pubblico ministero e a tutti i creditori Vismara, oltre che alla società stessa – il decreto di convocazione all’udienza del 6 novembre, ore 11:00 (ufficio 2A.11, 2° piano del Tribunale). Dopo il ritiro della proposta di investimento da parte di Amadori (in data 16 settembre 2019), si intende dunque revocare l’ammissione al concordato preventivo, proprio per il fatto che il piano e la proposta di concordato in continuità formulati dalla debitrice si fondavano sulla proposta della Alimentare Amadori. Se non si faranno avanti altri investitori, il rischio per Vismara è la dichiarazione di fallimento.


ARTICOLI CORRELATI