Crisi Ferrarini: l’assemblea dei creditori Vismara rinviata al 22 gennaio

Reggio Emilia – Notizia bomba sulla crisi Ferrarini: l’assemblea dei creditori Vismara, prevista per il 22 ottobre, slitta al 22 gennaio. I tre mesi di proroga sono stati chiesti e ottenuti dal gruppo e, stando a fonti solitamente bene informate, nascondono malumori delle banche. Soprattutto Intesa Sanpaolo vorrebbe che l’acquisizione sia appannaggio  di un player unico in grado di rilevare sia Ferrarini sia Vismara. E qui l’indiziato numero uno pare il colosso valtellinese Pini. Non solo: dietro il rinvio potrebbe esserci anche un clamoroso ritorno dei Ferrarini: la famiglia starebbe infatti prendendo tempo per avanzare un’offerta complessiva. Non è un mistero poi che l’azienda brianzola sia attualmente in difficoltà e che stia lavorando al 50% della capacità produttiva. Per il salumificio di Casatenovo (Lc), tre mesi di ritardo significano anche un ulteriore aumento degli interessi sul debito. Per capire se ci saranno altri cavalieri bianchi, bisognerà attendere il 22 dicembre, ovvero un mese prima della scadenza.  Solo allora si saprà se Amadori rimarrà l’unico pretendente per Vismara o altro.


ARTICOLI CORRELATI