Crisi Ferrarini: presentato il piano di rilancio in tribunale

Reggio Emilia – Il piano industriale del gruppo Ferrarini è stato inviato oggi ai giudici del tribunale di Reggio Emilia, rispettando la scadenza prevista. Nel corposo documento, come scrive il sito Reggionline, si delinea il futuro dell’azienda, che vedrà l’ingresso da un lato del gruppo Pini, interessato ai prodotti Ferrarini, e dall’altro di Amadori, che ha avanzato un’offerta per Vismara. Nel dettaglio, l’analisi del piano verrà effettuata da un collegio di tre giudici presieduto da Francesco Parisoli. Inoltre, nelle prossime settimane sarà fissata l’assemblea dei creditori e delle banche. Soddisfatti i sindacati: la presenza di industrie italiane del settore e la salvaguardia occupazionale sono i fattori che fanno ben sperare gli alimentaristi di Cgil, Cisl e Uil. Ma il passaggio di proprietà non è stato indolore, come conferma l’addio di Roberto Rabitti, storico direttore finanziario di Ferrarini.


ARTICOLI CORRELATI