Crisi Ferrarini: Unicredit e Intesa impugnano i due decreti del Tribunale sul concordato

Reggio Emilia – Unicredit e Intesa Sanpaolo contro Ferrarini. I due istituti hanno impugnato due decreti del Tribunale di Reggio Emilia di fronte alla Corte d’appello di Bologna. A tema la rinuncia alla domanda di concordato e la richiesta di nuova domanda concordataria da parte dell’azienda: entrambi i decreti sono dei primi giorni di maggio. I crediti che vantano Unicredit e Intesa sono pari a circa 50 milioni verso Ferrarini, ma le due banche sono esposte anche verso Vismara e Società agricola Ferrarini. Come scrive Reggionline, Unicredit e Intesa contestano due aspetti: il ricorso a un nuovo concordato e la competenza territoriale. Secondo gli istituti creditizi, il tribunale competente sarebbe Bologna, non Reggio Emilia. Con la nuova domanda di concordato, sempre seconde le banche, Ferrarini intenderebbe solo prendere tempo e ostacolare la cordata guidata proprio da Unicredit e Intesa Sanpaolo, con Opas, Casillo e Bonterre-Gsi per rilevare l’azienda reggiana. Una cordata alternativa alla proposta del gruppo Pini. In tutto questo tira e molla, ovviamente, i più penalizzati rischiano di essere i creditori.