Crisi settore salumi, interrogazione dell’europarlamentare Paolo Borchia

Bruxelles (Belgio) – “Il settore della salumeria è sull’orlo del collasso”, spiega una nota dell’eurodeputato Paolo Borchia (Lega), che ha presentato un’interrogazione alla commissione europea. Nel comparto, prosegue, ci sono “900 imprese e 30mila posti di lavoro a rischio. Questo è lo scenario futuro che si preannuncia”. Borchia ha chiesto alla commissione Ue di mobilitarsi per tutelare le imprese italiane del comparto. “Un aumento della domanda di carne suina in Estremo Oriente sul mercato mondiale ed europeo, in seguito alla peste suina africana, ha causato una scarsità di materia anche in Italia, portando ad un aumento del costo della carne da macello”, sottolinea Borchia. “A partire da marzo, in Italia si è verificato un rincaro sui prezzi della materia prima, con un aumento dei costi del 40%”. Nell’interrogazione, l’eurodeputato ha chiesto se la commissione Ue “intende applicare meccanismi di gestione della crisi a tutela delle imprese a rischio” e se “ha in programma la creazione di un tavolo di dialogo tra gli attori della filiera per far fronte alla criticità di questi sviluppi”.

In foto: Paolo Borchia, parlamentare europeo


ARTICOLI CORRELATI