Da Milano, la proposta per candidare il panettone a patrimonio Unesco

Milano – Il panettone patrimonio dell’umanità. E’ la proposta sottoscritta da numerosi esperti in occasione della manifestazione di riferimento, Re Panettone (Milano, 17-18 novembre 2018), e sostenuta dal Consorzio Comieco e dall’Amministrazione del Comune di Milano. A rafforzare la richiesta anche una raccolta firme. “Fare il panettone è un’arte che non si risolve con una ricetta”, ha spiegato Stanislao Porzio, organizzatore di Re Panettone, “perché necessita di una serie di competenze e tradizioni culturali e popolari”. L’idea è quella di sollecitare l’Unesco perché riconosca le capacità tecnico-artigianali di matrice milanese dei fornai e dei pasticceri che gestiscono il lievito madre, come già avvenuto con l’arte dei pizzaioli napoletani che, dopo sette anni di negoziati internazionali, è stata iscritta nella Lista rappresentativa del Patrimonio culturale immateriale dell’Unesco.


ARTICOLI CORRELATI