DIRETTA CIBUS
Class action contro lo Stato per i danni dai ritardi nel rimborso Iva

Oltre 5 miliardi di euro: questa l’incredibile cifra del credito dello Stato nei confronti delle imprese italiane. Particolarmente colpite sono le aziende di quei settori per i quali il credito Iva tende ad essere strutturale, quale conseguenza del differenziale di aliquota tra beni acquistati e prodotti venduti. In primis il settore lattiero caseario. “Per questo l’Associazione Nord-Ovest 2020, con sede a Cuneo, ha promosso una class action”, spiega Ambrogio Invernizzi, presidente di Inalpi, azienda promotrice dell’iniziativa. “L’obiettivo è di porre fine al perpetuarsi di una violazione della legge dello Stato. Non solo: la class action intende consentire alle imprese di ottenere il risarcimento dei danni per effetto del mancato pagamento dei rimborsi”. L’Associazione agisce con l’assistenza dello studio legale Pavia e Ansaldo, nella persona dell’avvocato Stefano Grassani.

NELLA FOTO DA SINISTRA: Ambrogio Invernizzi e l’avvocato Stefano Grassani


ARTICOLI CORRELATI