Diretta Coronavirus/Vacondio (Federalimentare): “Non mi aspetto cali sostanziali per il settore”

Roma – L’assalto ai supermercati è “ingiustificato” secondo Ivano Vacondio, presidente di Federalimentare. Che, in un’intervista rilasciata al Sole 24 Ore, fa il punto sull’emergenza Coronavirus. “Mediamente abbiamo scorte per un mese”, rassicura. “Il 75% della materia prima che le nostre imprese alimentari trasformano è italiana, solo un quarto proviene dall’estero. Su questo 25% potremmo avere qualche difficoltà, verso la fine della settimana prossima sapremo qualcosa in più”. Continua Vacondio: “Non ho nessuna notizia di aziende ferme per la produzione o in difficoltà produttiva, neanche dal punto di vista logistico”. Rispetto all’immediato futuro dell’industria alimentare, è ottimista: “Per quel che riguarda i consumi interni, ci sarà un travaso della spesa fuori casa a quello in casa, per cui non mi aspetto cali sostanziali. Perderemo molto per quanto riguarda i consumi turistici, che in Italia valgono 30,5 miliardi fra turismo nazionale e straniero. E perderemo anche sul fronte export. Avevamo davanti un’autostrada sui mercati internazionali, se i consumatori stranieri decidono di non comprare più i nostri prodotti perché sono preoccupati per la loro salute per noi diventa un problema enorme. Più grande dei dazi, che fanno solo aumentare i prezzi. Quest’anno ci aspettavamo di veder crescere il nostro export alimentare tra il 7 e il 10%, temo che porteremo a casa un risultato da zero virgola”.

In foto: Ivano Vacondio


ARTICOLI CORRELATI