Distretti lombardi: le aziende di salumi e carni segnano le performance migliori all’estero

Milano – Nel 2017 i distretti lombardi hanno segnato notevoli performance all’estero. I numeri, pubblicati oggi da Repubblica, parlano chiaro. A settembre (ultimo dato disponibile) i distretti hanno registrato una crescita delle vendite internazionali del 6,1%, superando i 17 miliardi di euro. Un dato superiore alla media nazionale. Le migliori performance sono state realizzate dal settore delle carni e dei salumi di Cremona e di Mantova, in aumento del 27,4% anno su anno. Nicola Levoni, amministratore delegato dell’omonimo salumificio mantovano, sottolinea, in un’intervista pubblicata su Repubblica: “Il punto di forza del made in Italy è la qualità”. E per quanto riguarda nello specifico i salumi, dichiara: “Nei Paesi fuori dal Vecchio continente è il prosciutto crudo il grimaldello con il quale si aprono i nuovi ordini”.


ARTICOLI CORRELATI