ESTERI
Carrefour Francia sotto la lente dell’Antitrust transalpina

Massy (Francia) – Gli uffici di Carrefour Francia a Massy sono stati perquisiti lo scorso 9 febbraio dagli uomini della Direction générale de la concurrence, de la consommation et de la répression des fraudes, l’Antitrust francese. Ad annunciarlo, ieri, la stessa insegna transalpina della Gd. Secondo quanto segnala Le Figaro, le autorità starebbero svolgendo degli approfondimenti in relazione ad alcune negoziazioni commerciali in corso. Il controllo da parte degli ispettori cade in un momento in cui sono in atto le discussioni tra Governo e Gdo in merito alla revisione delle pratiche di contrattazione tra insegne, industria dell’agroalimentare e produttori agricoli. “Diversi fornitori rimproverano all’insegna di imporre loro come preambolo alla negoziazione per l’anno 2016 il versamento alla consegna di una somma significativa e non trattabile. Se questo fosse effettivamente vero, la pratica sarebbe contraria alla legge e potrebbe essere oggetto di un provvedimento di condanna da parte del ministero dell’Economia”, specificano al quotidiano da Bercy, sede del dicastero dell’Economia transalpino. In caso di condanna, le disposizioni della Legge Macron prevedono una multa che può arrivare fino al 5% del fatturato dell’insegna.


ARTICOLI CORRELATI