ESTERI
‘Too good to go’ lancia una nuova etichetta antispreco in collaborazione con le aziende

Copenaghen (Danimarca) – Ci sono anche Unilever, Arla Foods e Carlsberg tra le 16 aziende che hanno collaborato con la start up danese ‘Too good to go’ per realizzare una nuova etichetta antispreco. In inglese, la dicitura è ‘Best before, often good after’, a significare che molti cibi sono commestibili anche dopo la data indicata alla dicitura ‘Da consumarsi preferibilmente entro’, che differisce dall’indicazione ‘da consumarsi entro’. “Il 53% degli europei non conosce la differenza tra le due voci ‘best before’ and ‘use by’ sui prodotti alimentari”, ha spiegato a foodnavigator.com Mette Lykke, Ceo di Too good to go, famosa per l’app che permette ai consumatori di comprare a prezzi scontati gli avanzi della giornata di negozi, bar e ristoranti. Questa confusione genera ogni anno tonnellate di spreco alimentare, che la start up vuole evitare adottando la nuova dicitura. La sperimentazione verrà avviata in collaborazione con le aziende in diversi paesi del Nord Europa. Unilever, ad esempio, adotterà la nuova scritta sui nuovi prodotti, a partire da tre tipi di noodles istantanei a marchio Knorr che arriveranno in autunno sugli scaffali dei supermercati di Danimarca, Svezia, Finlandia e Norvegia. Il gigante caseario danese, Arla Foods, la aggiungerà sulle confezioni di alcuni marchi di latte; Carlsberg su alcune birre.


ARTICOLI CORRELATI