Ferrero valuta l’acquisizione degli snack Nestlè Usa

 

Alba (Cn) – Non si arresta l’avanzata di Ferrero nel mondo e questa volta si parla di una preda importante, del valore di circa 3 miliardi di dollari: la divisione snack dolci di Nestlé. Dopo le acquisizioni della società belga Delacre, dell’azienda inglese Thorntons e del produttore di cioccolato americano Fannie May, la multinazionale di Alba starebbe valutando un colpo ben più grande per consolidare la presenza negli Usa, quinto mercato per il gruppo italiano. Secondo le indiscrezioni dell’agenzia di informazioni Dealreporter, Ferrero avrebbe chiesto a una banca d’investimento di studiare la fattibilità dell’operazione. Il 15 giugno, infatti, Nestlé ha annunciato la volontà di esplorare opzioni strategiche per questa divisione (che comprende prodotti come Butterfinger e BabyRuth), inclusa una potenziale vendita.