Fico: bilancio 2019 in perdita

Bologna – Fico, il grande parco tematico di Bologna, soffre. Lo certifica la relazione di Tiziana Premori, amministratore delegato di Eatalyworld srl, la società che gestisce il parco gastronomico, sul bilancio 2019. Fico ha archiviato perdite nette di esercizio pari a 3,14 milioni, che vanno a confrontarsi con il mini utile di 19mila euro dell’anno prima. Il valore della produzione è invece calato a 34,31 milioni dai 42,59 milioni del 2018, mentre il margine operativo lordo nel 2019 è risultato negativo per 4,34 milioni, in peggioramento dal “rosso” di 3,13 milioni dell’esercizio precedente. “Il secondo anno di attività – scrive Tiziana Primori nella relazione sulla gestione datata 28 maggio 2020 – ha visto una graduale diminuzione dei visitatori, che si sono assestati a poco più di un milione e 600mila (paganti) a fine 2019. I visitatori ‘italiani fuori Bologna’ e stranieri sono aumentati ma non abbastanza per sopperire alla perdita di presenze dei bolognesi, calati dopo il primo periodo di novità”. I numeri, oltre ad essere impietosi raccontano poi di una difficoltà oggettiva del parco. Lo dice la stessa Tiziana Premori: “I dati mettono in luce la difficoltà del parco di attrarre più visitatori e quindi di raggiungere i risultati economici attesi. Le ricerche di mercato poste in essere nel corso del 2019 hanno evidenziato come il parco non abbia una vera e propria identità: è spesso percepito dai visitatori come un centro commerciale con vendita e somministrazione di prodotti alimentari”.


ARTICOLI CORRELATI