Il bio non ci sta: nuovi firmatari alla lettera inviata al ministro Martina sul decreto controlli

Roma – La rivoluzione sui controlli nel bio proprio non piace alle aziende italiane. Come hanno evidenziato, nero su bianco, alcuni tra i principali protagonisti del comparto (vedi la news su Alimentando cliccando sul link). Realtà di spicco insieme a piccole e medie imprese, che hanno scritto al ministro delle Politiche agricole, Maurizio Martina, lo scorso 21 settembre, per esprime le preoccupazioni del settore in merito alle conseguenze delle disposizioni approvate dal Consiglio dei ministri del 16 giugno in tema di controlli. La missiva, pubblicata nella versione integrale sul numero di novembre/dicembre 2017 di Bio&Consumi (consultabile cliccando sul link), ha visto l’adesione di altre importanti e storiche aziende del biologico, in aggiunta a quelle già citate tra i firmatari. Di seguito i nomi:

Il Mangiarsano S.p.A.

La Finestra sul Cielo S.p.A.

The Bridge S.r.l.

Natura Nuova S.r.l.

Pasta Fresca Rossi S.r.l.

Consorzio Libera Terra Mediterraneo Soc. Onlus

Suba Seeds Company S.p.A.

Terremerse Soc. Coop.