Il Papa fa acquistare prodotti delle zone terremotate

Città del Vaticano – Nei giorni scorsi mons. Konrad Krajewski, elemosiniere della Santa Sede, si è recato nelle zone terremotate dell’Italia centrale su precisa indicazione di papa Francesco, con il compito di acquistare prodotti tipici dai rivenditori in difficoltà dopo il sisma. In accordo con i vescovi di Rieti, mons. Domenico Pompili, di Ascoli Piceno, mons. Giovanni D’Ercole, di Camerino-San Severino Marche, mons. Francesco Giovanni Brugnaro, e di Spoleto-Norcia, mons. Renato Boccardo, sono stati individuati gruppi di contadini, agricoltori e produttori che rischiano di chiudere a causa dei danni provocati dal terremoto. Tutti i prodotti sono stati distribuiti a numerose mense della città di Roma che offrono pasti alle persone bisognose e senza fissa dimora. “Un gesto in linea con il magistero di papa Francesco che spesso, nei suoi incontri, ha ricordato che ‘quando non si guadagna il pane, si perde la dignità'”, sottolinea l’Elemosineria apostolica.


ARTICOLI CORRELATI