Inchiesta brucellosi, parla il Consorzio: nessun problema per la mozzarella di bufala campana Dop

San Nicola La Strada (Ce) – ”La nostra mozzarella è sicura e l’inchiesta della Forestale è l’ennesima dimostrazione che in Italia esistono controlli che in altre parti non ci sono”. Commenta così Antonio Lucisano (foto), direttore del Consorzio di tutela della mozzarella di bufala Dop, le notizie di cronaca sull’operazione della Forestale, che ha portato al sequestro di 180 capi bufalini nel casertano. Secondo quanto pubblicato dall’Ansa, Lucisano, inoltre, ha fatto aapere che sarà quasi certamente escluso dal Consorzio di tutela l’imprenditore titolare dei due allevamenti nei quali la Forestale ha effettuato il sequestro. Secondo gli investigatori, il titolare di questi allevamenti sottoponeva le bufale a vaccinazione antibrucellosi per nascondere la malattia, nel caso si fosse manifestata. ”Stiamo controllando la situazione – spiega Lucisano – ma appena gli inquirenti usciranno dal riserbo che comprendiamo e ci comunicheranno il nome dell’azienda, attiveremo il nostro codice etico”. La vicenda, comunque, non rappresenta un pericolo per i consumatori, poiché il latte, prima della produzione di mozzarella, viene sottoposto a pastorizzazione.


ARTICOLI CORRELATI