Cina, la Chinese Nutrition Society consiglia un maggiore consumo di latticini. Crescerà la domanda?

Pechino (Cina) – La Chinese Nutrition Society, ente no profit cinese impegnato nella ricerca in nutrizione, raccomanda un consumo giornaliero di almeno 300 grammi di latte e latticini per i benefici che portano alla salute. I componenti bioattivi del latte, infatti, quali immunoglobuline, lattoalbumine, lattoferrina, glicopeptidi, possono contribuire a rafforzare il sistema immunitario. Si tratta di una quantità bassa rispetto alla piramide alimentare mediterranea, ma Clal, che riporta la notizia, lo definisce un “mutamento radicale” per il Paese asiatico. La guida indica, in aggiunta, i comportamenti di consumo più indicati per le fasce più critiche della popolazione: almeno mezzo litro di latte e latticini al giorno per le donne in gravidanza ed allattanti, da 350 a 500 grammi di latte o latticini per i bimbi in età prescolare, un bicchiere di latte scremato al giorno per gli anziani, yogurt e formaggi per gli adulti. Proprio durante la pandemia i consumi specialmente di yogurt sono aumentati. Che sia l’inizio di un mutamento nel mercato lattiero caseario?

Tags: ,

ARTICOLI CORRELATI