La Confraternita di San Lucio si trasforma in Gilda dei Formaggiai

Borgo di Monchiero Alto (Cn) – La Confraternita di San Lucio si è riunita in Assemblea straordinaria (in foto) per modificare il proprio Statuto secondo il codice del terzo settore (DLg 117-2017). Spiega una nota della Confraternita: “Le consorelle ed i confratelli di San Lucio hanno deciso di cambiare la denominazione sociale, diventando Guilde Internazionale des Fromagers-Confrèrie de Saint-Uguzon Aps, con sede a Casale Monferrato”. In merito, il presidente Armando Brusato spiega: Il consiglio direttivo nel luglio scorso aveva deliberato questo cambiamento per tre motivi: in primo luogo adeguarci al nome della associazione internazionale, che conta circa 7mila associati in una ventina di paesi; in secondo luogo utilizzare la versione storica del nome di San Lucio, in terzo luogo evidenziare, con l’acronimo “Aps”, la natura di promozione sociale della nostra associazione, orientata alla valorizzazione della figura del formaggiaio, nella duplice accezione di colui che produce o che vende il formaggio”. Previste diverse iniziative, per i prossimi anni. “Nel 2019, in occasione del nostro tradizionale Palio di Marzo al Castello di Rivalta (Pc), saranno messi in competizione sia burri sia formaggi. Mentre, nel 2020, organizzeremo un nuovo ed importante concorso; inoltre insieme alla Confraternita Svizzera, sarà organizzato il Pellegrinaggio internazionale alla cappella del santo di Cavargna al quale parteciperanno Confraternite provenienti da tutto il mondo, per celebrare il 50esimo Anniversario del primo capitolo di investitura”.


ARTICOLI CORRELATI