La fiera va in streaming: nasce Macfrut Digital (8-10 settembre)

Cesena (FC) – Tre giorni di incontri ‘virtuali’ tra aziende e buyer attraverso la piattaforma Natlive. “Una proposta innovativa, che fa di Macfrut la prima fiera digitale della filiera ortofrutticola”, spiegano gli organizzatori in una nota. Dopo lo slittamento da maggio a settembre 2020, l’appuntamento fieristico di riferimento per il mondo ortofrutticola sceglie quindi un format digitale: “Le incertezze legate all’emergenza sanitaria rendono difficile la realizzazione della ‘classica’ fiera, così come era sempre avvenuto nelle 36 edizioni precedenti”, spiegano gli organizzatori. “La necessità di riaffermare per l’Italia il ruolo di leader del settore, si incontra così con le possibilità offerte oggi delle moderne tecnologie che offrono un’opportunità unica per l’ortofrutta”.  Macfrut Digital consta di due aree: Exhibition e Forum. Dopo essersi registrato gratuitamente sul sito macfrutdigital.com, il visitatore vedrà una mappa interattiva suddivisa per settori merceologici e potrà esplorare gli ‘stand’ virtuali per scoprire l’offerta dell’espositore, richiedere informazioni e realizzare incontri b2b in live streaming. I buyer invitati dalla fiera, oltre 500, saranno selezionati in collaborazione con l’Ice Agenzia. Il costo di un ‘virtual stand’ parte da 1.000 euro (pacchetto comprensivo di video-presentazione, brochure multimediale, live b2b, agenda incontri con buyer). Alla parte commerciale, si affiancheranno i Technical Forum con approfondimenti sulle principali tematiche del settore: l’innovazione in orticoltura, le novità nel settore serricolo, Acquacampus e l’innovazione nell’irrigazione, Biostimulant Forum.


ARTICOLI CORRELATI