Luca Ferrarini attacca Intesa

Vicenza – Nell’ambito del processo per il crac della Banca popolare di Vicenza, Luca Ferrarini attacca duramente Intesa Sanpaolo e rivela un retroscena sulle trattative per la vendita del gruppo. Come riporta il Corriere della Sera, l’imprenditore ha raccontato ai giudici di “aver subito un vero e proprio attacco”. Il motivo? “Quando le banche venete sono finite in liquidazione coatta, Intesa dapprima ci ha chiesto il rientro dei finanziamenti, poi ci ha offerto di vendere tutto al fondo Italmobiliare di Carlo Pesenti. Alla fine, non abbiamo avuto altra scelta che andare al concordato in bianco”. Dalla pop Vicenza il gruppo Ferrarini ha ricevuto complessivamente 45 milioni di euro. Di questi, “più di 31 ne abbiamo utilizzati, secondo gli accordi, per ricomprare le azioni della banca, mentre la differenza l’abbiamo effettivamente impiegata per l’operatività delle nostre aziende: non abbiamo buttato i soldi in auto o barche”, aggiunge Ferrarini.


ARTICOLI CORRELATI