Maci (Due Palme): “Chiederemo l’esonero dei contributi fiscali e contributivi”

Cellino San Marco (Br) – Un primo bilancio dei danni causati dalle forti piogge degli scorsi giorni in Puglia è stato tracciato dall’assemblea straordinaria dei soci di Catine Due Palme tenutasi lunedì 12 settembre presso la sede dell’azienda. “Ci attiveremo per chiedere al governo regionale l’esonero dagli oneri fiscali e contributivi per chi ha subito danni accertati dalle piogge”, spiega il presidente della realtà cooperativa, Angelo Maci. “Ora dobbiamo rimodulare calendari di raccolta e attivarci per recuperare ciò che di buono riusciamo ancora a raccogliere”. Da segnalare un richiamo all’ottimismo nelle difficoltà: prima dell’inizio della perturbazione, i soci di Due Palme avevano già provveduto a raccogliere 60mila quintali di uve, tra cui quelle di qualità che assicurano la base per la “Selezione del presidente” (Selvarossa, 1943 ed Ettamiano).


ARTICOLI CORRELATI