Maina: export a +30%

Fossano (Cn) – Un fatturato export, realizzato in oltre 40 paesi, in crescita del 30% rispetto al 2016, che incide per il 15% sul giro d’affari complessivo. Questo il risultato raggiunto ad oggi da Maina, che quest’anno ha venduto oltre confine 4,2 milioni di dolci. Performance ottenute soprattutto grazie alle ottime risposte di mercati quali Gran Bretagna, Usa, Canada e Messico. In particolare, in Inghilterra è stata decisiva la collaborazione con il noto chef Heston Blumenthal, del ristorante “The Fat Duck” nel Berkshire, premiato da anni con 3 stelle Michelin, che ha scelto Maina per trasformare in panettone uno dei suoi più noti dessert. E’ nato dunque il “Black Forest Panettone”, un dolce basso farcito con cioccolato e ciliegie imbevute nel liquore Kirsch e ricoperto da una croccante glassa di cioccolato fondente, decorata da tante amarene zuccherate. Per quanto riguarda gli Stati Uniti, Marco Brandani, amministratore delegato di Maina, spiega: “I nostri prodotti non si trovano più solo nei grandi centri o nelle metropoli, ma si stanno diffondendo in maniera sempre più capillare anche nei punti vendita della grande distribuzione degli stati centrali”.