Nasce beeopak, pellicola bio per alimenti alternativa alla plastica

Torino – Nasce beeopak, un nuovo imballaggio per conservare i cibi, riciclabile e fatto con prodotti al 100% naturali. L’idea è di due imprenditrici piemontesi: Monica Fissore e Clarien van de Coevering. Per una soluzione artigianale che risulta essere sostenibile e anti spreco: con un solo involucro, infatti, è possibile sostituire un metro quadrato di pellicola di plastica. Beeopak è creato con ingredienti a km 0 del territorio piemontese che godono di certificazione biologica. Il cotone certificato Gots, materiale alla base del prodotto, è trattato con tinture a basso impatto ambientale e la cera d’api, che contribuisce a mantenere i cibi freschi più a lungo, grazie alle sue proprietà traspiranti e antibatteriche, è attinta da fornitori della Regione che rispettano il naturale ciclo di vita degli insetti. A rendere il prodotto adesivo, dunque facilmente applicabile ai contenitori e ideale per avvolgere gli alimenti, è la resina di pino che, unita all’olio di nocciole Igp di Alba e Langhe, fa sì che la pellicola sia modellabile e adattabile a qualsiasi tipo di superficie. Infine, Beeopak si distingue anche perché è facilmente lavabile e riutilizzabile sino a un anno. “Beeopak nasce dall’esigenza di creare un prodotto che rispetti l’ambiente e che promuova una condotta sostenibile in cucina”, spiegano le due imprenditrici piemontesi. “Ci occupiamo personalmente di ogni singola fase della lavorazione del prodotto, dal taglio del tessuto alla piegatura di ogni involucro che, prima della spedizione, viene impacchettato in carta riciclata e cellophane biodegradabile”.


ARTICOLI CORRELATI