Nasce ufficialmente l’Associazione ‘Vignaioli di Radda’

Radda in Chianti (Si) – A quasi due anni dalla prima iniziativa collettiva, martedì 11 settembre, nella cornice del Chiostro di Santa Maria al Prato a Radda in Chianti si è costituita ufficialmente l’Associazione ‘Vignaioli di Radda’. I ‘Vignaioli’, che già da anni rappresentano un gruppo coeso e sinergico, hanno deciso di darsi una forma ufficiale, in modo da poter perseguire con efficacia gli obiettivi che l’Associazione si prefigge. A partire dalla tutela, la valorizzazione e la comunicazione collettiva delle eccellenze vitivinicole del territorio raddese. I ‘Vignaioli’, infatti, producono vini principalmente con uve proprie e provenienti da vigneti situati nel Comune di Radda in Chianti (Si). E si impegneranno sempre più a promuovere l’agricoltura sostenibile in tutte le sue forme, adottando programmi di coltivazione biologica o biodinamica, e a utilizzare sostanze e tecniche a minimo impatto ambientale. I soci fondatori dell’Associazione ‘Vignaioli di Radda’ sono: Borgo La Stella, Borgo Salcetino, Brancaia, Cantina Castelvecchi, Caparsa, Castello di Albola, Castello di Volpaia, Castello di Monterinaldi, Colle Bereto, Fattoria di Montemaggio, Istine, L’Erta di Radda, Monteraponi, Montevertine, Podere Capaccia, Podere l’Aja, Podere Terreno alla Volpaia, Poggerino, Pruneto, Tenuta Carleone di Castiglioni, Terrabianca, Val delle Corti, Vignavecchia. Roberto Bianchi (Val delle Corti) è stato eletto presidente, con Martino Manetti (Montevertine) che ricoprirà la carica di vice.

 

In foto, i soci fondatori dell’Associazione ‘Vignaioli di Radda’


ARTICOLI CORRELATI