Negli Usa si beve meno latte. Borden Dairy dichiara bancarotta

Washington (Usa) – Dopo Dean Foods, un altro colosso americano del latte risente della crisi del settore lattiero caseario. Borden Dairy, storica azienda fondata nel 1857, ha infatti chiesto l’amministrazione controllata dopo il calo degli utili registrato a fine anno. Le cause della crisi consisterebbero nell’aumento del debito e nel cambiamento delle abitudini dei consumatori, maggiormente orientati verso latte ‘alternativo’, come quello di riso, soia e mandorle. Come ha spiegato l’amministratore delegato di Borden Dairy Tony Sarsam, in un comunicato stampa diffuso in queste ore, “nonostante gli obiettivi raggiunti negli ultimi 18 mesi, la società sconta l’impatto dell’aumento dei costi del latte (+27% da gennaio 2019) e i problemi del settore caseario, tutti fattori che rendono insostenibile l’attuale livello di debito”.


ARTICOLI CORRELATI