Newlat: scongiurati 177 licenziamenti

Roma – E’ stata sospesa la procedura di licenziamento collettivo avviata da Newlat l’11 ottobre scorso per 177 lavoratori degli stabilimenti di Reggio Emilia, Bologna e Lodi. Ne danno notizia, in un comunicato, i sindacati Flai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil, riferendo che l’intesa è stata raggiunta venerdì 3 gennaio nel corso dell’incontro a Roma, presso il Ministero del lavoro, tra il gruppo Newlat, i funzionari del ministero e delle regioni Emilia Romagna e Lombardia. L’accordo prevede la sospensione di tutti i licenziamenti, l’utilizzo della cassa integrazione in deroga e il ricorso alla sola mobilità volontaria. L’intesa apre anche ad altri strumenti di gestione degli esuberi, come part-time e contratti di solidarietà. Soddisfatto Angelo Mastrolia, presidente di Newlat, che sottolinea la portata storica dell’accordo e il fatto che il sindacato abbia mostrato responsabilità e sensibilità ai temi della riorganizzazione industriale.


ARTICOLI CORRELATI