Olio di palma: l’Europarlamento chiede una certificazione unica

Bruxelles (Belgio) – 640 voti favorevoli, 18 contrari e 28 astensioni. Questi i risultati raccolti da una risoluzione con cui il Parlamento europeo chiede alla Commissione non solo di introdurre un sistema di certificazione unico per l’olio di palma, ma anche di eliminarne gradualmente l’utilizzo nelle miscele di biocarburanti. I parlamentari hanno infatti sottolineato che il 46% dell’olio tropicale importato in Europa viene impiegato per produrre biocarburanti, che richiedono l’uso di circa 1 milione di ettari di suolo tropicale. L’intento è quello di ridurre l’impatto della produzione di questa materia prima: un sistema unico di certificazione dovrebbe dunque garantire l’ingresso nel mercato europeo esclusivamente all’olio sostenibile. Ma bisognerà lavorare per migliorarne la tracciabilità. La parlamentare Katerina Konecna ha affermato: “Questa è la prima relazione del Parlamento europeo su questo tema e spetta alla Commissione come sostenerla. Non possiamo ignorare il problema della deforestazione, che minaccia l’accordo globale Cop21 sui cambiamenti climatici e gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite”.