Parte l’Opa su Parmalat. Lactalis presenta alla Consob un esposto contro il fondo Amber

Milano – Sofil, la società che controlla il gruppo Lactalis, con una nota ha annunciato di “aver presentato un esposto a Consob, contestando una pluralità di scorrettezze informative” del fondo Amber “suscettibili anche di incidere sull’andamento del titolo” e sull’esito dell’Opa lanciata su Parmalat, danneggiando chi, come Sofil, “rispetta i doveri di corretta informativa nei confronti degli azionisti chiamati a decidere”. Nella nota Lactalis spiega di aver preso atto del fatto che il cda di Parmalat ha giudicato congruo il prezzo offerto dai francesi per le azioni Parmalat. Il fondo Amber, invece, aveva contestato questa cifra, definendola troppo bassa. Intanto, l’Opa su Parmalat ha preso il via oggi, ad un prezzo di 2,80 euro per azione, con l’obiettivo del delisting da Piazza Affari. L’operazione si concluderà il 10 marzo. Lactalis si è detta “fiduciosa di arrivare al 90% di Parmalat”, ha spiegato Michel Nalet, general manager degli affari pubblici del Gruppo, anche se in Borsa il titolo è da giorni al di sopra del prezzo fissato per l’Opa.