Osservatorio Cso Italy: ad aprile crescono prezzi e consumi di ortofrutta

Milano – Secondo le elaborazioni dell’Osservatorio Cso Italy sulla base di dati Gfk Italia, ad aprile gli italiano hanno acquistato il 14% in più di frutta e verdura rispetto allo scorso anno. Un incremento quantificabile in 500mila tonnellate acquistate. “Nel mese di aprile il giro d’affari del comparto ortofrutticolo ha superato il miliardo di euro”, spiega Elisa Macchi, direttore di Cso Italy. “Hanno contribuito a generare tale guadagno sia l’aumento delle quantità acquistate sia la crescita dei prezzi medi di acquisto”. Performance particolarmente positive, nel segmento frutta, per le arance (+17%, a 60mila tonnellate), le mele (+26%, a 58mila ton) e le banane (+12%, a 36mila ton). Tra le verdure, spiccano le patate (+33%, a 52mila tonnellate), i pomodori (+11%, a 25 mila ton) e le carote (+48%, a 19 mila ton). Analizzando i prezzi d’acquisto, per la frutta gli importi medi sono passati da 1,85 euro/kg nell’aprile 2019 a 2,10 euro/kg nel 2020 (+14%). Per gli ortaggi l’aumento medio è contenuto al 4%, da 2,06 euro/kg nell’aprile 2019 a 2,13 euro/kg nel 2020. Nell’analisi dei canali di vendita, prosegue l’ascesa dei supermercati (+16%) e dei discount (+7%), ma soprattutto delle piccole superfici o superette (+77%). Bene anche i fruttivendoli (+76%), a fronte di un pesante -37% a volume per mercati ambulanti o rionali. Analizzando solo il segmento del biologico, ad aprile gli acquisti di ortofrutta bio sono stati superiori del 33% rispetto allo stesso mese dello scorso anno, con quantità passate da 14 a 19 mila tonnellate. Il segmento ha segnato un +55% del volume d’affari anche grazie a prezzi medi passati da 1,84 euro/kg dell’aprile 2019 a 2,14 euro/kg di quest’anno (+16%). 


ARTICOLI CORRELATI