Parlamento Ue chiede alla Commissione lo stop alle etichette ‘free from’

Bruxelles (Belgio) – La commissione Affari economici e monetari dell’Europarlamento ha approvato, ieri sera, un emendamento per vietare le etichette ‘free from’ perché ingannevoli. Con 28 voti a favore, 22 contro e 5 astenuti. Una richiesta rivolta alla Commissione europea, nell’ambito della relazione annuale sulla concorrenza, che vieterebbe di conseguenza diciture quali ‘senza olio di palma’ o ‘senza Ogm’. L’obiettivo è ammettere solo le etichette con indicazioni sugli ingredienti effettivamente contenuti nel prodotto. “Le vicende degli ultimi anni legate ad alcuni prodotti alimentari”, spiegano Alberto Cirio, membro della Commissione ambiente, salute e sicurezza alimentare, e Fulvio Martusciello, membro della Commissione economia, “hanno reso evidente che ormai le grandi catene commerciali tendono a promuovere i prodotti pubblicizzando non gli ingredienti che contengono, ma quelli che non contengono. Una prassi molto ambigua che confonde il consumatore e lo induce all’acquisto in modo ingannevole”.


ARTICOLI CORRELATI