Parmalat: sindacati e politici locali contro la chiusura degli stabilimenti (2)

(segue)
Anche a Genova, intanto, monta la rabbia per la ventilata chiusura della storica Centrale del latte di Rivarolo. Ieri l’assessore allo Sviluppo economico di Genova, Francesco Oddone, ha convocato la direzione nazionale dell’azienda e le organizzazioni sindacali di categoria e confederali. Con l’obiettivo di trovare un accordo tra le parti in causa. L’incontro, però,non ha portato i risultati sperati. “Abbiamo incontrato questa mattina la direzione di risorse umane di Lactalis Parmalat che ci ha presentato il piano industriale già esposto venerdì scorso a Roma: è stata confermata la chiusura del Centrale del Latte di Genova”, ha spiegato Oddone a Genova24.it. Duri anche i rappresentanti dei lavoratori, che dalle pagine dello stesso sito tuonano: “L’azienda, contravvenendo agli impegni presi con le istituzioni e le parti sociali, e dopo anni di sacrifici dei lavoratori e nessun investimento sul sito genovese, scarica ora sui dipendenti e sulla città gli errori e l’incuria del proprio management”. Oggi la Centrale occupa 63 dipendenti. Ma con l’indotto (produttori, cooperativa di raccolta latte e appalti), secondo i rappresentanti sindacali, si arriverebbe alla perdita di circa 150 posti di lavoro.
(AR)


ARTICOLI CORRELATI