Pernigotti: oggi il tavolo di crisi al Mise

Roma – In corso oggi, presso la sede del Mise, il tavolo di crisi per Pernigotti. Alla presenza del ministro Luigi Di Maio, secondo le dichiarazioni dei sindacati, i consulenti della proprietà hanno ribadito la volontà di chiudere lo stabilimento di Novi Ligure, in provincia di Alessandria, e affidare la produzione in conto terzi. I rappresentanti dei lavoratori respingono la proposta perché abbasserebbe la qualità dei prodotti Pernigotti, oltre a mettere a rischio posti di lavoro. Il ministro avrebbe chiesto un confronto diretto con la proprietà, la multinazionale turca Toksoz, da incontrare insieme al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. Nel frattempo, una delegazione di 50 lavoratori presidia la sede del Dicastero a Roma, protestando contro la chiusura dello stabilimento di Novi Ligure con cartelli che recitano: “Noi siamo Pernigotti. Pernigotti è di Novi” (foto: Ansa), e distribuendo cioccolatini ai passanti.


ARTICOLI CORRELATI