Rapporto Nas 2018: 31mila controlli nella filiera alimentare

Roma – E’ stato presentato questa mattina il rapporto Nas 2018, che riporta le attività dell’unità dei Carabinieri dedicata alla tutela della salute. Nel 2018 sono stati eseguiti 31.479 interventi presso aziende, strutture ed operatori di canali produttivi e commerciali. In 10.672 casi sono state riscontrate irregolarità amministrative o penali (34% dei controlli), con l’arresto di 13 persone e la denuncia all’autorità giudiziaria di altre 1.605. Significativo il valore delle violazioni rilevate, con 2.137 reati accertati e 18.529 sanzioni amministrative pecuniarie contestate, per un valore di 16 milioni di euro. Questo il dato sui sequestri: oltre 23.800 tonnellate e 14,7 milioni di confezioni di alimenti irregolari sottratti prima del consumo e provvedimenti di chiusura/sospensione di attività nei confronti di 1.652 strutture, esercizi commerciali e di somministrazione della filiera alimentare, per un valore stimato in oltre 390 milioni di euro. Inoltre, sono stati ispezionati 11.954 esercizi di somministrazione al pubblico di alimenti, con 5.245 strutture irregolari, pari al 44%. Ad essere sanzionati sono stati 5.062 titolari di bar e ristoranti, con oltre 7,6 milioni di euro di violazioni amministrative pecuniarie; mentre sono stati denunciati 571 gestori per reati di frode in commercio e detenzione di alimenti in cattivo stato di conservazione, con il sequestro di oltre 11 tonnellate di alimenti non idonei al consumo umano. Inoltre, sono state disposte chiusure e sospensioni dell’attività nei confronti di 720 imprese del comparto Horeca, operanti in condizioni precarie per la sicurezza produttiva.


ARTICOLI CORRELATI