Report (2). Aldo Grasselli (Sivemp): “La storia raccontata è fuori dalla realtà”

Roma – Così come è stata rappresentata, la storia raccontata il 25 novembre dalla trasmissione Report “porta fuori dal terreno della realtà e porta in quello delle fake news, molto di moda e molto ‘bevute’”. E’ quanto ha affermato Aldo Grasselli, segretario nazionale del Sindacato Italiano Veterinari di Medicina Pubblica (Sivemp), al portale Ruminantia.it, in merito alla puntata intitolata “Latte versato” sul tema della produzione lattiero-casearia con latte straniero. “La narrazione della vicenda che esce dal montaggio di Report sembra avere come obiettivo la difesa dei consumatori, in realtà li sta solo informando con poca attenzione alle regole vigenti, inducendo in loro un ingiustificato sentimento di sfiducia verso le istituzioni”, sottolinea Grasselli. Per Grasselli questo sentimento generale di sfiducia alimentato da Report verso la pubblica amministrazione e chi dovrebbe controllare, in questo caso anche i Servizi veterinari della Sanità pubblica, è teso a dimostrare una “frode commerciale” e anche “sanitaria” che “sottende un rischio per la salute dei consumatori”. Tuttavia non è così, spiega Grasselli, perché – ad esempio – le autobotti estere che passano dal Brennero citate da Report, sono controllate “sia sul piano della qualità, sia – soprattutto – sul piano della salubrità”. In ogni caso il servizio della trasmissione Rai, riconosce il Segretario di Sivemp, porta alla luce un tema importante, la differenza tra il ‘made in Italy’ e il ‘born in Italy’, laddove ci sono “filiere fragili”. In proposito, conclude Grasselli: “Le ipotesi di sovranismo alimentare sono ormai fuori tempo massimo dai tempi dell’autarchia ed esulano dalla sicurezza alimentare e dalla tutela dei consumatori”.


ARTICOLI CORRELATI