Resta all’8% il tasso di interesse per i ritardi di pagamento

 

 

Roma –  Rimane invariato all’8% il tasso degli interessi per le more di pagamento sulle transazioni commerciali tra imprese, professionisti e pubbliche amministrazioni. Almeno per quel che riguarda il secondo semestre. E’ quanto previsto dal comunicato del ministero dell’Economia e delle finanze, pubblicato sulla Gazzetta ufficiale n.162, del 13 luglio 2012. Sulla base del documento, il saggio di interesse è fissato all’1%, al netto della maggiorazione del 7%. Per quel che riguarda invece i prodotti alimentari deteriorabili, gli interessi sui ritardati pagamenti si attestano al 10%, almeno fino al prossimo 24 ottobre, data in cui dovrebbe entrare in vigore l’articolo 62 del decreto legislativo 1/2012. (NC)


ARTICOLI CORRELATI