Santa Margherita Gruppo Vinicolo: nel 2017, fatturato consolidato a 168,7 milioni di euro

Fossalta di Portogruaro (Ve) – Con una crescita del 7,4% e ricavi consolidati a 168,7 milioni di euro, il 2017 si conferma un altro anno da incorniciare per Santa Margherita Gruppo Vinicolo, che rafforza il proprio ruolo nel settore vino in Italia. Tra gli highlights dell’esercizio appena concluso: l’avvio del nuovo centro aziendale Vittorio Emanuele Marzotto, l’acquisto di nuovi vigneti e l’acquisizione di due importanti realtà come Cà Maiol, in Lombardia, e Cantina Mesa, in Sardegna. A livello di numeri, le vendite hanno superato per la prima volta quota 20 milioni di bottiglie, commercializzate in 90 Paesi del mondo. Mentre la crescita a valore ha registrato incrementi decisi in quasi tutti i mercati presidiati dal Gruppo: +20,9% in Asia-Pacifico, +19,2% in Europa, Medio Oriente e Africa e +11,2% in Canada. Negli Stati Uniti, primo mercato del Gruppo, prosegue lo sviluppo della consociata Santa Margherita Usa: +5,8% rispetto al 2016. E anche l’Italia registra numeri in crescita: +7,7%. “I prossimi passi vedranno un ampliamento della nostra offerta di vini rossi”, commenta Ettore Nicoletto, amministratore delegato di Santa Margherita Gruppo Vinicolo. “Ed il rafforzamento di nuovi presidi distributivi, sul modello di Santa Margherita Usa, per potenziare ulteriormente la nostra proiezione internazionale”.

 

In foto, da sinistra: Luca Marzotto, vicepresidente, Ettore Nicoletto, amministratore delegato, e Gaetano Marzotto, presidente Santa Margherita Gruppo Vinicolo.


ARTICOLI CORRELATI