“Sì agli agnelli in vetrina”, il Tar boccia il divieto imposto dal Comune di Napoli

Napoli – Ieri il Tar ha sospeso l’ordinanza del Comune di Napoli, firmata settimana scorsa dall’assessore alle Politiche sociali Roberta Gaeta, che proibiva l’esposizione di animali macellati interi o in quarti “al fine di evitare uno spettacolo traumatizzante”. Nel frattempo, però, i macellai che non hanno rispettato l’ordinanza sono stati sanzionati con multe da 500 euro. Si è reso necessario quindi l’intervento di Aicast, l’Associazione Industria, Commercio e Artigianato di Napoli, a difesa della categoria, che ha chiesto al presidente del Tar la sospensione urgente visti i danni arrecati dal Comune a un settore già in crisi.


ARTICOLI CORRELATI