Sicilia: crescono i numeri dell’export di vino

Palermo – Prosegue la crescita dell’export vitivinicolo siciliano. “Nel 2016, la Sicilia è stata una delle 10 regioni top per valore di export di vino”, spiega il direttore regionale Sicilia di UniCredit, Salvatore Malandrino. “Insieme alla Puglia, è la regione che è cresciuta di più. In ordine di peso percentuale, i mercati dove il vino siciliano viene esportato sono: Usa (18,6%), Germania (16,7%), Uk (9,4%), Svizzera, Svezia, Canada, Francia, Giappone, Cina, Russia”. Mette in evidenza la salute del comparto nell’isola anche Antonio Rallo, presidente di Unione Italiana Vini e del Consorzio di tutela vini Doc Sicilia: “L’imbottigliato di vini Igt e Doc, in Sicilia, è in aumento. E c’è un altro dato che è importante sottolineare: la Doc Sicilia registra un +11,05% nell’anno 2016 senza che ciò abbia avuto riflessi negativi sui vini Igt Terre Siciliane e Doc territoriali che, al contrario, vedono aumentato il volume della loro produzione”. Gli fa eco Francesco Ferreri, presidente di Assovini Sicilia: “Nel 2017 prevediamo un aumento del trend di vendite del 5-6%. Assovini raggruppa 78 aziende, e i dati in nostro possesso ci dicono che del vino prodotto nelle nostre cantine, per un valore di quasi 300 milioni di euro, il 60% è destinato ai mercati esteri”.