Successo per il Mortadella day di Bologna

Bologna – Giovedì 24 ottobre, in occasione del 358esimo anniversario dell’editto del Cardinal Farnese che regolamentava la produzione della mortadella, è stata inaugurata la sala dedicata al celebre salume all’interno del Museo della Storia di Bologna. L’evento, all’interno del Mortadella day con madrina Anna Falchi, è stato preceduto da una conferenza stampa con la partecipazione di: Simona Caselli, assessore all’Agricoltura, caccia e pesca regione Emilia Romagna, Davide Conte, assessore al Bilancio del Comune di Bologna, il presidente del Consorzio Mortadella Bologna Igp Corradino Marconi e Fabio Roversi Monaco, presidente Genus Bononiae. Musei nella città. Il nuovo spazio museale dedicato alla Mortadella Bologna Igp consente di fare un’esperienza immersiva nell’arte e nella storia fatta di saperi e sapori del celebre salume. “Abbiamo scelto di inaugurare il nuovo spazio del Museo della Storia di Bologna dedicato alla Mortadella per celebrare il suo 358esimo anniversario, era infatti il 24 ottobre 1661 quando il Cardinal Farnese emanò l’editto che ne regolava la produzione. Un documento storico importante a tutela di un salume che ha sempre rappresentato un’eccellenza del territorio, la cui storia si intreccia con quella della città di Bologna. Un progetto fortemente voluto dal Consorzio, realizzato in collaborazione con Genus Bononiae. Un allestimento in grado di raccontare e valorizzare uno dei maggiori simboli gastronomici Made in Italy”, ha dichiarato Corradino Marconi, Presidente del Consorzio Mortadella Bologna.

In foto: il taglio del nastro della sala dedicata alla mortadella, all’interno del Museo della Storia di Bologna


ARTICOLI CORRELATI