The WineHunter Award Platinum: annunciati i vincitori per il 2019

Milano – Dopo un anno dedicato alla selezione e alla ricerca delle migliori eccellenze vitivinicole e la pubblicazione dell’omonima guida, il 7 ottobre, annunciati i vincitori del The WineHunter Award Platinum, assegnati nelle categorie Wine e Old Vintage Collection Ante 2011. La premiazione da parte del WineHunter Helmuth Köcher è andata in scena, alla terrazza belvedere del palazzo della Regione Lombardia, in occasione dell’apertura della Milano Wine Week, manifestazione all’interno della quale, l’11 e 12 ottobre, si svolgerà l’evento Anteprima Mwf Milano, preview dell’appuntamento in programma a Merano, dall’8 al 12 novembre. I vincitori, per il 2019, del The WineHunter Award Platinum nella categoria Wine sono: Kellerei St. Michael Eppan, con il 2016 The Wine Collection Sauvignon Alto Adige – Südtirol Doc; Kellerei Tramin, con il 2016 Terminum Vendemmia Tardiva Gewürztraminer Alto Adige – Südtirol Doc; Schreckbichl – Colterenzio, con il 2015 Lr Alto Adige – Südtirol Doc; Tenuta Alois Lageder, con il 2016 Cason Bianco Viognier – Petit Manseng Vigneti delle Dolomiti Igt; Elena Fucci, con il 2017 Titolo Aglianico Del Vulture Doc; Paternoster, con il 2015 Rotondo Aglianico Del Vulture Doc; Galardi, con il 2017 Terra Di Lavoro Campania Rosso Igt; Alessio Komjamc e Figli, con il 2018 Collio Pinot Bianco Doc; Nino Negri, con il 2016 Sfursat 5 Stelle Sforzato Di Valtellina Docg; Braida, con il 2016 Bricco Dell’Uccellone Barbera D’Asti Docg; Fenocchio Giacomo, con il 2013 90 Barolo Bussia Riserva Docg; Parusso Armando, con il 2015 Barolo Bussia Docg; Pio Cesare, con il 2015 Barbaresco Docg; Rocche Dei Manzoni, con il 2014 Vigna Cappella di S. Stefano Barolo Perno Docg; Passopisciaro, con il 2017 Franchetti Terre Siciliane Rosso Igp; Castello di Ama, con il 2016 L’Apparita Toscana Igt; Duemani, von il 2016 Suisassi Costa Toscana Igp; Il Marroneto, con il 2013 Madonna Delle Grazie Brunello Di Montalcino Riserva Docg; Le Macchiole, con il 2016 Messorio Toscana Igt; Montevertine, con il 2016 Le Pergole Torte Toscana Rosso Igt; Ornellaia, con il 2016 Ornellaia Bolgheri Rosso Superiore Doc; Tenuta Biserno, con il 2016 Biserno Toscana Rosso Igt; Vecchie Terre Di Montefili, con il 2015 Anfiteatro Toscana Igt; Pojer e Sandri, con il 2016 Merlino Vdt; Carlo Ferragù, con il 2014 Amarone Della Valpolicella Docg. Per la categoria Old Vintage Collection Ante 2011, i riconoscimenti sono andati a: Fontanavecchia, con il 2008 Libero Falanghina del Sannio Taburno Doc; Cà Del Bosco, con il 2010 Annamaria Clementi Rosé Franciacorta Riserva Docg; La Scolca, con il 2007 Soldati La Scolca D’Antan Blanc De Blancs Cortese di Gavi Vsq; Ferrari, con il 2010 Ferrari Perlé Bianco Trento Riserva Doc; Maso Martis, con il 2009 Madame Martis Trento Riserva Doc; Silvio Carta, con il 1968 Vernaccia di Oristano Riserva Doc; Tenute Olbios, con il 2007 In Vino Veritas Vermentino di Sardegna Doc; Ernesto Ruffo, con il 2009 Amarone Della Valpolicella Doc; Garbole, con il 2010 Hatteso Amarone della Valpolicella Riserva Docg; Gerardo Cesari, con il 2010 Bosan Amarone della Valpolicella Classico Riserva Docg.


ARTICOLI CORRELATI