Ue, origine in etichetta: previsto il 16 aprile il voto sulla bozza di regolamento presentata dalla commissione

Bruxelles (Belgio) – Il 16 aprile si procederà al voto sulla bozza dell’atto di esecuzione, pubblicata nelle scorse settimane, che illustra i dettagli pratici dell’etichettatura di origine volontaria, secondo quanto comunica Assocaseari. Il testo è stato discusso nel mese di marzo, in occasione dell’ultima riunione del Comitato permanente su piante, animali, cibo e mangimi (ScoPAFF). Il periodo transitorio previsto nella bozza, in seguito alle richieste degli stati membri, sarà prorogato di un anno, cioè fino al 1° aprile 2020. Se il documento (leggi qui) verrà approvato, la commissione preparerà le relative linee guida.


ARTICOLI CORRELATI