Campari apre l’azionariato ai dipendenti

2021-02-23T16:33:42+01:0023 Febbraio 2021 - 16:33|Categorie: Beverage|Tag: , , , , , |

Milano – Il Gruppo Campari offre a tutti i dipendenti un pacchetto di azioni e la possibilità di destinare parte del loro stipendio all’acquisto di azioni ordinarie. A renderlo noto è la Fai Cisl. Il Cda del gruppo ha infatti approvato un apposito documento informativo (da sottoporre all’Assemblea degli azionisti) che introduce un piano di partecipazione azionaria volto a premiare i lavoratori a livello globale. Che, come si legge in una nota, permette loro di versare determinati importi (che saranno dedotti mensilmente dal salario), attraverso un contributo del 1%, 3% o 5% dello stipendio lordo annuo, per comprare azioni ordinarie. Inoltre, il piano prevede un bonus che concede ai dipendenti del Gruppo il diritto gratuito di ricevere un numero di azioni, subordinatamente al mantenimento del rapporto di lavoro con Campari Group per un vesting period di tre anni. Vale a dire il periodo di tempo necessario affinché il dipendente maturi il diritto alla propria quota. “Un bel passo in avanti”, sottolinea Onofrio Rota, segretario generale della Fai Cisl, “che realizza un pezzo importante di welfare aziendale innovativo e lungimirante, nell’ottica di una sempre maggiore partecipazione dei lavoratori, anche economico-finanziaria, alla vita delle imprese”. Fa sapere sempre la Fai Cisl che a settembre partirà una campagna informativa per tutti i dipendenti, e che da gennaio 2022 sarà attivato concretamente il percorso previsto dal piano.

Torna in cima